fbpx
Prato sintetico: che cos’è, vantaggi e svantaggi

Prato sintetico: che cos’è, vantaggi e svantaggi

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Tutti amano un bel prato verde, tagliato all’inglese, da ammirare e dove trascorrere qualche ora di relax, in compagnia degli amici o anche da soli. Eppure non è sempre facile realizzarlo. Oggi parliamo del prato sintetico, di come è fatto e dei vari vantaggi e svantaggi.

Che cos’è un prato sintetico

Il prato sintetico, anche chiamato erba sintetica o prato artificiale, rientra, in realtà, nella categoria delle pavimentazioni. Esso è un tipo di pavimentazione morbida, realizzata in plastica, che simula in tutto e per tutto un prato vero.

Il prato artificiale è nato come pavimentazione dei campi di calcio, calcetto e tennis, ma nel tempo è divenuto un elemento d’arredo e funzionale a tutti gli effetti.

Come è fatto un prato sintetico

Esistono vari tipologie di prati sintetici. Le più diffuse sono tre:

Prato sintetico
Com’è fatta l’erba sintetica
  • Moquette: ha uno spessore molto sottile ed è adatta quasi esclusivamente per aree interne.
  • Stuoie: queste sono un po’ più spesse delle precedenti (fino a 14mm) e vengono utilizzate principalmente per terrazze e balconi.
  • Professionali: infine, un prato artificiale professionale ha una radice che si ancora al terreno sottostante e i filamenti d’erba sono più lunghi e molto più simili all’erba reale.

Parliamo, inoltre, dei filamenti d’erba. Questi sono realizzati in fibre tessili e ricoperti da uno strato di lattice. I materiali più utilizzati sono il polipropilene, il polietilene e la poliammide o nylon.

Può sembrare un prato vero?

La domanda principale che uno si pone quando si parla di prato sintetico è: può sembrare un prato vero?

Prato sintetico
Prato artificiale

La risposta è non tutti. Certo, esistono moltissimi tipi di prato sintetico, per tutte le tasche e per tutti i gusti. Perciò anche la resa finale è diversa. Ci sono prati più economici che difficilmente potrebbero essere scambiati per un prato vero. E ci sono, poi, i top di gamma, che sembrano davvero erba naturale.

L’obiettivo è sempre quello di realizzare un lavoro che si avvicini il più possibile a un prato vero.

Chi dovrebbe scegliere il prato sintetico

Passiamo ora ad un’altra domanda: chi dovrebbe optare per un prato sintetico?

Questa particolare tipologia di pavimentazione da intero ma soprattutto da esterno, è perfetta per coloro che amano un giardino perfetto e curato, ma non hanno tempo o capacità per dedicarcisi.

Ma non sono solo quelli che hanno difficoltà nella gestione del prato ad optare per una soluzione sintetica. Il prato sintetico è perfetto, anche, per chi soffre di allergia da fieno, per chi ha problemi di insetti e per chi vive in una zona dove il sole, il caldo, il freddo, l’umidità o la siccità rendono la cura del prato particolarmente complessa.

Dove utilizzarlo

Dopo aver visto chi scegli il prato sintetico, vediamo dove possiamo posizionarlo. Dove si può utilizzare l’erba sintetica? Ovunque.

Prato sintetico
Prato artificiale sul balcone di casa
  • Giardino: il primo ambiente a cui si pensa quando si parla di prato sintetico è, appunto, il giardino. Chi scegli il prato artificiale per il proprio angolo verde si assicura un’area adatta a bambini e animali domestici, priva di insetti, batteri e allergeni.
  • Terrazzo e balconi: ci sono poi coloro che desiderano un’area verde ma non dispongono di giardino. La soluzione ottimale, quindi sono terrazzi e balconi! Il prato sintetico, infatti, può essere posato anche direttamente sul cemento, con una resa perfetta.
  • Tetti: lo stesso discorso vale per i tetti. Un’ottima soluzione per sfruttare uno spazio condominiale altrimenti inaccessibile.
  • Bordo piscina: spesso, si opta per una zona in cemento o in piastrelle per il bordo piscina, ma così si rischiano scivolamenti e spiacevoli incidenti. Il prato artificiale è, invece, funzionale e molto bello da vedere.

Vantaggi e svantaggi

Concludiamo con i vantaggi, e anche con qualche svantaggio del prato sintetico.

Prato sintetico
Il prato artificiale è sempre verde e curato

Vantaggi

  • Estetica: il prato artificiale non conosce stagioni, non soffre il caldo né il freddo, non teme il sole o la pioggia. Rimane sempre verde e perfetto.
  • Adattabilità: come abbiamo visto è estremamente adattabile, può essere posato praticamente ovunque.
  • Pulizia: con il prato sintetico non avremo problemi di terra e fango e la manutenzione è quasi inesistente.

Svantaggi

  • Appiattimento dei fili: è tra i problemi più comuni dei prati sintetici più economici. Tuttavia un buon prato di qualità non avrà questo problema.
  • Scoloritura: vale lo stesso discorso di prima. Un buon prato di qualità presenta pochissimi svantaggi.

Noi di Edilizia Balia trattiamo diverse marche ma ci siamo innamorati di un prodotto veramente performante e relativamente economico della CHERRY. Come avete visto in questo articolo ci sono diverse misure del filamento d’erba e presso il nostro punto vendita disponiamo di questo prodotto con queste offerte (fino ad esaurimento scorte) che riportiamo di seguito:

  • Tappeto Erboso Cherry, altezza del manto 20 mm a 12,50€ al mq
  • Tappeto Erboso Cherry, altezza del manto 30 mm a 15,50€ al mq
  • Tappeto Erboso Cherry, altezza del manto 35 mm a 13,50€ al mq (il più conveniente)
  • Tappeto Erboso Cherry, altezza del manto 40 mm a 19,00€ al mq

Contattaci subito per prenotare o chiama il n. 0781 60277


  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Leave a Reply

Your email address will not be published.